Eduscopio Edizione 2020/2021


La Fondazione Agnelli, da sei anni, pubblica la ricerca  Eduscopio  che ha lo scopo  di confrontare  le performance degli studenti di tutte le Scuole superiori italiane  nei percorsi universitari e nel mondo del lavoro. La ricerca è un utile strumento a disposizione di studenti e genitori per valutare la qualità della proposta formativa del territorio.

 Anche quest’anno, i dati relativi all’Istituto Mattei sono decisamente positivi.

Tutti gli indirizzi presenti nel Polo si collocano ai primi posti tra le Scuole Superiori  della provincia di Piacenza, ma anche delle province limitrofe (Parma e Cremona).

Il Liceo Scientifico è al primo posto  per la media dei voti all’Esame di Stato e per i risultati dopo il primo anno di Università: solo il 2%, infatti, non lo supera contro  la media regionale del 5%. Superano il primo anno il 91% degli studenti contro la media dell’88%. Le Facoltà universitarie dell’area scientifica sono scelte dalla maggioranza degli  studenti (38%) seguite da quelle delle aree tecniche, economico-statiche e sanitarie.

L’Istituto  Tecnico  Economico risulta al secondo posto in provincia e primo nel confronto con il medesimo indirizzo  nel raggio di 20Km (Istituti della città di Fidenza)  per i risultati al termine del percorso.

Anche l’immatricolazione all’Università è in media con i dati regionali e superiore del 3% per quanto concerne il superamento del primo anno.  Le Facoltà più seguite afferiscono all’area Economico-statistica , Umanistica e Giuridico-politica.

Per quanto riguarda il mondo del lavoro i diplomati dell’indirizzo Economico si collocano al 2 posto in provincia per indice di occupazione  e al 1° posto  nel confronto con le province limitrofe di Parma e Cremona. L’Istituto è al 1°posto in provincia per coerenza tra lavoro svolto e percorso di studi.

A distanza di due anni dal conseguimento del diploma il tasso di occupazione è del 41% e il posto di lavoro dista circa 6 Km dal luogo di residenza.

L’Istituto Tecnico-Tecnologico ha ottime performance per quanto riguarda l’indice di occupazione al 94 %. E’ 1° in provincia e in una graduatoria di 11 scuole del medesimo indirizzo nel raggio di 30 Km per coerenza tra lavoro svolto e percorso di studi. A due anni dal conseguimento del diploma gli occupati con contratti a tempo indeterminato e di apprendistato raggiungono il 73, 2 %.

I due indirizzi tecnici differiscono per i dati relativi all’ immatricolazione universitaria: più alta e in media con quella regionale per  l’ Istituto tecnico economico, più bassa e al di sotto della media  per l’Istituto Tecnico-Tecnologico.

 L’ indirizzo Professionale per l’Industria e l’Artigianato si mette in evidenza, risultando al primo posto,  in provincia e sulle scuole simili delle province limitrofe per coerenza tra percorso di studi e lavoro svolto.